Lastrame in porfido

Il lastrame, detto anche mosaico, opera incerta, o palladiana, è formato da lastre di porfido di forma irregolare e di spessore e dimensioni differenti.

Utilizzo delle lastre in porfido

 

L’opera incerta è una delle più antiche forme di utilizzo del porfido assieme ai cubetti. È particolarmente impiegata sia per le pavimentazioni esterne (marciapiedi, piazze, cortili, vialetti di abitazioni o giardini) sia per i rivestimenti esterni (muri, terrazze, tetti).

La faccia superiore delle lastre in porfido (quella dedicata al calpestio), è piano cava quindi relativamente omogenea e regolare, grazie alle caratteristiche del porfido che viene estratto dalle nostre cave situate nel cuore della piattaforma porfirica atesina ad Albiano in Trentino.


 Tipologia Spessore (cm)  Peso (kg/mq) 
Lastrame sottile  da 1 a 3  da 60 a 70
Lastrame normale  da 2 a 5  da 80 a 90
 Lastrame gigante, tipo sottile  da 2 a 4  da 70 a 80
 Lastrame gigante  da 3 a 7  da 100 a 110